Cerca
Close this search box.

Erede universale | Significato| Testamento

erede universale ; testamento olografo erede universale

L’erede universale è il soggetto che subentra senza concorrere con altri eredi nel patrimonio del defunto.

Essere erede universale significa quindi subentrare integralmente in tutte le posizioni giuridiche, attive e passive, trasmissibili in via successoria appartenute al defunto.

In altri termini, vuol dire acquisire in via esclusiva tutto il patrimonio ereditario, ivi compresi gli eventuali debiti trasmissibili iure hereditatis.

Indice dei contenuti

Testamento olografo erede universale

Tramite la redazione di un testamento olografo può essere nominato l’erede universale. Ad esempio è ben possibile nominare con un testamento olografo erede universale il coniuge oppure erede universale un nipote.

Per individuare correttamente l’erede designato la legge non richiede l’utilizzo di formule sacramentali o indicazioni tassative.

Ciò che conta, ai sensi dell’art. 628 c.c., è che il soggetto nominato sia determinato o facilmente determinabile. In caso contrario, la disposizione che individua un erede in modo da non poter essere determinato è affetta da nullità.

In linea generale, gli eredi si designano indicandone il nome ed il cognome ma è altrettanto valido utilizzare formule equipollenti inequivocabili. Ad esempio, è valida la disposizione con cui il testatore dichiari di nominare erede universale il proprio (unico) figlio.

Ciò che conta, in definitiva, non sono le formule o le parole utilizzate, ma il fatto che da queste si individui con certezza la persona designata erede dal testatore.

Se sei interessato a conoscere maggiori dettagli sul testamento olografo erede universale ti consiglio di leggere anche il seguente articolo: Testamento olografo | Regole da rispettare | Esempio

Come si individua l’erede

La scelta spetta sempre e solo al testatore e in mancanza di testamento viene individuata dalla legge (eredi legittimi).

Quindi, la nomina dell’erede può essere effettuata attraverso tutte le tipologie di testamento ammesse dal nostro ordinamento.

Tra queste, come abbiamo visto, il testamento olografo erede universale consente a chiunque abbia la capacità di fare testamento di designare in assoluta libertà e segretezza il proprio erede (sempre nel rispetto delle quote di legittima).

Hai bisogno di una consulenza in materia di successione ereditaria?

CONTATTA LO STUDIO COME PREFERISCI

Come si diventa eredi

Per acquisire la status di erede universale non è sufficiente la designazione all’interno di un testamento ma è necessario che il soggetto chiamato accetti, espressamente o tacitamente, l’eredità (cfr. art. 459 c.c.).

Pertanto, la qualità di erede, a differenza di quanto previsto in tema di legati, non si acquista automaticamente all’apertura della successione (momento che coincide con il giorno del decesso dell’ereditando), ma richiede un atto di accettazione, espresso o tacito che sia.

Erede universale e quota di legittima

L’erede universale è colui che subentra nell’intero patrimonio ereditario. Al momento della nomina dell’erede universale o in caso di nomina di più eredi, il testatore deve tenere in considerazione anche le quote di legittima.

La quota di legittima è quella porzione di eredità che spetta per legge a determinati soggetti denominati eredi necessari o legittimari.

Secondo quanto previsto dal codice civile sono eredi necessari:

  • i figli
  • il coniuge
  • i genitori (soltanto in mancanza di figli)

Le quote di legittima variano in funzione del numero e tipologia di eredi necessari.

Una volta attribuite le quote di legittima, si potrà liberamente disporre tramite testamento olografo, pubblico ecc. della restante quota del proprio patrimonio (detta appunto quota disponibile) che potrà essere attribuirla anche a soggetti estranei non facenti parte del nucleo familiare.

Rapporti con il legato

Secondo quanto disposto dall’art. 588 c.c., le disposizioni testamentarie sono a titolo universale anche quando comprendono una quota dei beni del defunto. Questo serve a specificare il fatto che anche l’erede istituito in una quota (ad esempio 1/2) subentra sia nei crediti sia nei debiti del testatore.

Ciò mette in evidenza la grande differenza con le disposizioni a titolo particolare (legati) a mezzo delle quali il beneficiario (legatario) acquista solamente quel bene (diritto) specificatamente attribuito dal testatore e non risponde in alcun modo dei debiti ereditari.

Avvocato successioni – Consulenza testamento olografo erede universale

L’avvocato Alessandro Paccosi offre servizi di consulenza ed assistenza per la redazione del testamento olografo erede universale e per tutte le questioni riguardanti le successioni ereditarie.

Se desideri ricevere un preventivo per una consulenza in materia di successione ereditaria puoi contattare lo studio tramite:

Picture of Avv. Alessandro Paccosi

Avv. Alessandro Paccosi

Lascia un commento

Articoli recenti

Contatta lo studio

Telefono:
+39 351 9742370

E-mail:

info@avvocatoalessandropaccosi.it

Indirizzo:
Via Monte Bianco, 113, 00141 Roma (RM)

Orari:
Lo studio è a disposizione h24

7 giorni su 7

Si riceve in sede previo appuntamento