Cerca
Close this search box.

Consulenza legale: cos’è, a cosa serve e come richiederla

consulenza legale consulenza legale avvocato consulenza legale roma consulenza legale gratuita

La consulenza legale è un servizio professionale che offre un’assistenza qualificata e personalizzata in materia di diritto.

Si tratta di un’attività svolta da un avvocato, che ha il compito di fornire al cliente un parere giuridico su una determinata questione, valutare l’opportunità di iniziare o proseguire una causa, redigere atti e contratti, assistere il cliente in sede giudiziale o stragiudiziale.

Indice dei contenuti:

A cosa serve la consulenza legale?

La consulenza legale serve a rispondere a un dubbio o a una necessità di chiarezza su una situazione che coinvolge aspetti legali.

Ad esempio, si può richiedere una consulenza legale per sapere se si ha diritto a una determinata prestazione, se si è vittima di un illecito, se si deve pagare una sanzione, se si può recedere da un contratto, se si deve accettare o rifiutare un’eredità, se si deve richiedere una separazione o un divorzio, se si deve tutelare il proprio patrimonio, se si deve risolvere una controversia con un vicino, un inquilino, un datore di lavoro, un fornitore, un cliente, ecc.

La consulenza legale serve anche a prevenire eventuali problemi o complicazioni che potrebbero sorgere in futuro, adottando le soluzioni più opportune e convenienti per il cliente.

Ad esempio, si può richiedere una consulenza legale per stipulare un contratto, per redigere un testamento, per costituire una società, per effettuare una donazione, per acquistare o vendere un immobile, per avviare una pratica amministrativa, ecc.

In quali settori del diritto si può richiedere una consulenza?

La consulenza legale può riguardare diversi settori del diritto, a seconda delle esigenze del cliente e delle competenze e dell’avvocato.

Tra i principali settori del diritto in cui si può richiedere una consulenza legale, possiamo citare:

Diritto civile

Il diritto civile, che regola i rapporti tra i privati e tra questi e lo Stato, quando non siano implicati interessi pubblici. Il diritto civile comprende vari ambiti, tra cui:

  • Le successioni ereditarie, che disciplinano il trasferimento dei beni e dei debiti del defunto ai suoi eredi e legatari, secondo le disposizioni testamentarie o le norme legali.
  • Il diritto di famiglia, che regola i rapporti tra i coniugi, tra i genitori e i figli, tra i parenti e gli affini, in materia di matrimonio, separazione, divorzio, filiazione, adozione, tutela, alimenti, ecc.
  • Le obbligazioni, che sono i vincoli giuridici che nascono da un contratto, da un fatto illecito o da una fonte diversa, e che impongono a una parte (debitore) di adempiere una prestazione a favore di un’altra parte (creditore).
  • I contratti, che sono gli accordi tra due o più parti, che si obbligano reciprocamente a dare, fare o non fare qualcosa, secondo le regole stabilite dalle parti stesse o dalla legge.
  • La responsabilità civile e il risarcimento, che sono le conseguenze che derivano dalla violazione di un obbligo o di un diritto altrui, che causano un danno a un soggetto, che ha diritto di ottenere il ripristino della situazione anteriore o il pagamento di una somma di denaro.
  • I diritti reali e personali di godimento, tra cui la proprietà, l’usufrutto, le locazioni e gli affitti, i quali attribuiscono a una persona il potere di godere e disporre di una cosa, in tutto o in parte, a titolo esclusivo o condiviso, temporaneo o permanente, gratuito o oneroso.

Diritto penale

Il diritto penale, che regola i rapporti tra lo Stato e i cittadini, quando questi commettono dei reati, cioè delle violazioni della legge che comportano una sanzione penale, come la reclusione, la multa, l’interdizione, ecc. Il diritto penale comprende vari ambiti, tra cui: i reati contro la persona, reati contro il patrimonio, i reati contro la pubblica amministrazione.

Diritto amministrativo

Il diritto amministrativo, che regola i rapporti tra lo Stato e gli enti pubblici, da un lato, e i cittadini e i privati, dall’altro, in materia di attività, poteri, funzioni, interessi, diritti e doveri che riguardano l’organizzazione e il funzionamento dell’amministrazione pubblica.

Diritto tributario

Il diritto tributario, che regola i rapporti tra lo Stato e gli enti pubblici, da un lato, e i cittadini e i privati, dall’altro, in materia di imposizione e di riscossione dei tributi, cioè delle prestazioni patrimoniali obbligatorie che lo Stato e gli enti pubblici richiedono ai soggetti passivi, in base alla loro capacità contributiva, per finanziare le spese pubbliche.

Perché è importante e utile richiedere una consulenza legale?

Richiedere una consulenza legale è importante e utile per diversi motivi, tra cui:

  • Per avere una visione chiara e completa della situazione giuridica in cui ci si trova, conoscendo i propri diritti e doveri, le opportunità e i rischi, le soluzioni e le alternative possibili.
  • Per ricevere un parere qualificato e aggiornato, basato sulle norme vigenti, sulla giurisprudenza, sulla dottrina, sull’esperienza e sulla professionalità dell’avvocato.
  • Per risparmiare tempo, denaro e risorse, evitando di intraprendere azioni inutili, sbagliate o controproducenti, o di subire conseguenze negative, come sanzioni, interessi, danni, perdite, ecc.
  • Per tutelare i propri interessi, sia in sede preventiva che in sede contenziosa, avvalendosi dell’assistenza e della rappresentanza dell’avvocato, che può agire in nome e per conto del cliente, difendendolo e assistendolo in ogni fase del procedimento.

Come richiedere una consulenza legale?

Per richiedere una consulenza legale, è necessario contattare un avvocato, che sia competente e specializzato nel settore del diritto di cui si ha bisogno.

Si può scegliere l’avvocato in base a vari criteri, come la reputazione, il curriculum, le referenze, la disponibilità, la vicinanza e così via.

Una volta scelto l’avvocato, si può fissare un appuntamento, che può avvenire di persona, per telefono, per e-mail, per videochiamata. Durante l’appuntamento, si deve esporre il caso all’avvocato, fornendo tutte le informazioni e i documenti utili, e si deve ascoltare il suo parere, le sue valutazioni, le sue proposte, le sue richieste, ecc.

La consulenza legale può essere gratuita o a pagamento, a seconda del tipo di servizio, della complessità del caso, della durata dell’incarico, ecc.

In genere, la consulenza legale è gratuita soltanto quando si tratta di una prima informazione generica.

La consulenza legale è a pagamento quando si tratta di una prestazione specifica, approfondita e personalizzata.

Studio Legale Paccosi – Consulenza legale in diritto civile

Se hai bisogno di una consulenza legale in materia di diritto civile, puoi contattare lo studio legale dell’avvocato Alessandro Paccosi.

L’avvocato Paccosi è un avvocato civilista al quale ci si può rivolgere per una consulenza legale in tutti i settori del diritto civile e, in particolare, per questioni riguardanti eredità, successioni, diritto immobiliare, contratti, responsabilità civile, locazioni, condominio.

É possibile richiedere un preventivo per la consulenza tramite telefono, e-mail o modulo di contatto in fondo alla pagina.

Picture of Avv. Alessandro Paccosi

Avv. Alessandro Paccosi

Lascia un commento

Articoli recenti

Contatta lo studio

Telefono:
+39 351 9742370

E-mail:

info@avvocatoalessandropaccosi.it

Indirizzo:
Via Monte Bianco, 113, 00141 Roma (RM)

Orari:
Lo studio è a disposizione h24

7 giorni su 7

Si riceve in sede previo appuntamento